Atletica Mogliano

Vai ai contenuti

Menu principale:

100619 VANDI, 800 METRI IN 2'00''88

NEWS > News 2019 > Giugno

10 giugno 2019| di Nazareno Orlandi
VANDI, 800 METRI IN 2'00''88

Ottima prestazione negli 800 metri per Eleonora Vandi: 2:00.88 a Rehlingen, in Germania, con oltre due secondi di miglioramento, per diventare l'ottava italiana di sempre su questa distanza, non lontana dallo standard per i Mondiali di Doha (2:00.60). È un nuovo balzo in avanti per la 23enne pesarese dell'Avis Macerata che era scesa a 2:02.89 due settimane fa nel meeting belga di Oordegem. Il tempo di oggi certifica il salto di qualità: un crono decisamente interessante e il secondo posto nella prova vinta dalla tedesca Katharina Trost in 2:00.74. Terza lo scorso anno agli Assoluti di Pescara, doppia figlia d'arte degli ex azzurri Luca Vandi e Valeria Fontan, e sorella maggiore della primatista italiana juniores dei 400 metri Elisabetta Vandi, la mezzofondista seguita dal tecnico Faouzi Lahbi si avvicina con autorevolezza al muro dei due minuti e firma il miglior risultato azzurro delle ultime due stagioni, dal 2:00.17 di Yusneysi Santiusti del luglio 2017.

VANDI: “TANTA FIDUCIA DAL MIO COACH” - “Sono abbastanza sorpresa, puntavo sicuramente a fare meno di 2:02 però non pensavo così tanto - il commento di Eleonora Vandi -. Devo tutto al mio allenatore perché lui ci ha creduto davvero e mi ha trasmesso sicurezza e fiducia, come ha fatto anche con mia sorella Elisabetta. Finalmente è un anno senza infortuni o acciacchi vari, a differenza delle stagioni precedenti, e penso che si possa fare ancora meglio: oggi la ‘lepre’ è passata in 57.7 e io sui 58 secondi, magari fossi passata un pelino più piano avrei potuto chiudere meglio. Ci riproverò già dal prossimo weekend nella Finale Argento dei Societari Assoluti a Imola. I Mondiali? Sono sempre stati un bel sogno, ma adesso stanno diventando un obiettivo. Oltre all’atletica, per la quale nel settembre 2015 mi sono trasferita a Mogliano Veneto dove vive il mio coach, vorrei continuare anche gli studi, dopo la laurea triennale a Venezia in conservazione e gestione dei beni culturali”.

Torna ai contenuti | Torna al menu